Colors!

The color, the perception of physical, psychological and especially artistic…

According to the physical, the color is the perception of our eye when it absorbs the electromagnetic radiation of different wavelength and intensity compared to their position in the visible spectrum.

The perception of color is also interested in some branches of psychophysics, which are concerned with cataloging the color according to the relationship between the stimulus that color perception and response of the human visual system.

Philosophy also deals with the study of color!

Anthropologists Berlin and Kay have instead dealt with the naming of colors to suit different cultures, discovering you can go from a minimum of two, a clear and a dark, a maqssimo of 11.

According to their theory some colors are common in most cultures such as red and green, as they established that orange is the color defined in less cultures.

Always according to the scorperte anthropologists, the classification of the color depends on the complexity of culture: therefore the perception of color is related to the same culture.

For example, for Eastern cultures, the colors are beautiful and intoxicating, although they are related to figures mean and nasty.

The ratio of color-shape is important for many cultures, both Eastern and Western.

With Impressionism born a new relationship between the image and the painting: the birth of the contrast ‘tween the color and the image blurred and incomplete.

Over the years it has been established that, despite the perception of colors is strictly subjective, determintati colors give similar feelings: for example yellow, remember sunlight and its heat, the red fire and blood and so on.

colori-colorito-arcobaleno-linea-di-piegatura-sfondi-per-il-64339

Il colore, una percezione fisica, psicologica e soprattutto artistica…

Secondo la fisica il colore è la percezione del nostro occhio quando assorbe le radiazioni elettromagnetiche, di diversa lunghezza d’onda ed intensità rispetto alla loro posizione nello spettro visibile.

La percezione del colore interessa anche alcune branche della psicofisica, che si occupano di catalogare il colore in base alla relazione tra lo stimolo che da la percezione del colore e la risposta del nostro sistema visivo.

Anche la filosofia si occupa dello studio del colore!

Gli antropologi Berlin e Kay si sono invece occupati della denominazione dei colori in base alle diverse culture, scoprendo si può passare da un minimo di due, un chiaro ed uno scuro, ad un maqssimo di 11.

Secondo la loro teoria alcuni colori sono comuni in più culture come il rosso e il verde, mentre hanno stabilito che l’arancione è il colore definito in meno culture.

Sempre secondo le scorperte degli antropologi, la classificazione del colore dipende dalla complessità della cultura: quindi la percezione del colore è legata alla cultura stessa.

Ad esempio per le culture orientali, i colori sono inebrianti e magnifici, sebbene siano legati a figure meschine e brutte.

Il rapporto colore-figura è importante per molte culture, sia orientali che occidentali.

Con l’impressionismo nasce un nuovo rapporto tra l’immagine e la pittura: nasce l’antitesi tra il colore e l’immagine, sfumati e non completi.

Con il passare degli anni si è stabilito che, nonostante la percezione dei colori sia strettamente soggettiva, determintati colori danno sensazioni simili: ad esempio il giallo, ricorda la luce solare ed il suo calore, il rosso il fuoco o il sangue e così via.

Michela

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s