The Last Emperor

Do you believe that a man can go back to being Emperor?

Credete che un uomo possa tornare ad essere Imperatore?

tumblr_mpov9ncjMz1r6pct2o1_500The film we are talking about today is The Last Emperor.                                                            It is a choice due to a particular event: the special output for a few days in the cinemas of the restored version of the film in 3D.                                                                                           In fact, last night I Michela and we went to the cinema to enjoy this great masterpiece, which is also one of my favorite movies (thanks dad for letting me see only 6 years old).

tumblr_mj2ct2lUfx1qedbs6o1_500

Il film di cui parliamo oggi è L’ultimo Imperatore.
Si tratta di una scelta dovuta ad un evento particolare: l’uscita speciale per pochi giorni nei cinema della versione restaurata del film in 3D.
Infatti ieri sera io e Michela siamo andate al cinema a goderci questo fantastico capolavoro, che è anche uno dei miei film preferiti (grazie papà per avermelo fatto vedere a soli 6 anni).

tumblr_m7qjkaLQ6j1qbsjqno1_500

Bertolucci was inspired by the book “I was Emperor”,the autobiography of Aisin Gioro Pu Yi, the last emperor of China.
The film begins with a scene set in 1950, when Pu Yi returns to the Republic of China as a prisoner accused of war crimes and collaboration with the Japanese. While waiting to be taken to prison, tries to commit suicide. From here begins a series of flashbacks that recall the story of his life, starting from his childhood.
Let’s go back in 1908, when at age 3 is crowned emperor of China and begin to live in the Forbidden City, his first “prison” which isolates it from the rest of the world.
Cut back to 1950, in the communist prison in Fushun, where Pu Yi, who has become a “serial number” is questioned and accused of treason and collaboration. The “Freshman 981” continues to tell his life and his choices through flashbacks.
We move in 1919 when it arrives in the Forbidden City the gentleman, Mr. Johnston, with the post of tutor to the young king. Mr. Johnston soon became a good friend of Pu Yi and the boy opens his eyes to the reality and modernity.tumblr_mnxdszGPdb1qzwh25o2_500tumblr_mnxdszGPdb1qzwh25o1_500

Bertolucci trae spunto dal libro “Sono stato imperatore”, l’autobiografia di Aisin Gioro Pu Yi, l’ultimo imperatore della Cina.
Il film prende avvio con una scena ambientata nel 1950, quando Pu Yi torna nella Repubblica Popolare Cinese come prigioniero accusato di crimini di guerra e collaborazionismo con i giapponesi. Mentre aspetta di essere portato in prigione, tenta il suicidio. Da qui iniziano una serie di flashback che rievocano la storia della sua vita, partendo dalla sua infanzia.
Torniamo nel 1908, quando all’età di 3 anni viene incoronato imperatore della Cina e inizia a vivere nella Città Proibita, la sua prima “prigione” che lo isola dal resto del mondo.
La scena torna al 1950, nella prigione comunista di Fushun, dove Pu Yi, che è diventato un “numero di matricola”, viene interrogato e accusato di tradimento e collaborazionismo. La “matricola 981” continua a raccontare la sua vita e le sue scelte attraverso flashback.
Ci spostiamo nel 1919 quando arriva nella Città Proibita il gentiluomo, Mr. Johnston, con l’incarico di precettore del giovane sovrano. Mr. Johnston ben presto diventa buon amico di Pu Yi e apre gli occhi al ragazzo sulla realtà e la modernità.

tumblr_mmf7qmeXVV1s7ewe4o2_500 tumblr_mmf7qmeXVV1s7ewe4o1_500

The flashback continues by presenting the two wives of Emperor until you get to his expulsion from the Forbidden City, by order of General Chiang Kai-shek and the Kuomintang nationalists that China now controls. For years, Pu Yi lives in Tianjin where it turns into playboy, going from party to party and spending a lot of money to buy products of the West.
After a series of events Pu Yi decides to cooperate with the Japanese, who appointed him king of Manchukuo, a former Manuria, its land of origin. In fact, Pu Yi is just a puppet in the hands of the Japanese. The Imperial Palace where he plans to govern Manchukuo is his second “prison.” The arrival of the Russians, in 1945, at the end of the Second World War, marks his capture by the Soviets.
A time jump brings us to 1959, when Pu Yi was set free after spending years to be re-educated according to the concepts of neo communist republic. An extra jolt throws us in 1967 during a manifestation of the Red Guards that enhance the cult of Mao. The film ends with the last emperor who returns in the Forbidden City as a tourist.

tumblr_m8ggw20Ivf1qzu6rfo1_500 tumblr_m8gagupRyn1qzu6rfo1_500

Il flashback continua presentandoci le due mogli dell’imperatore fino ad arrivare al suo allontanamento dalla Città Proibita, per ordine del generale Chiang Kai-shek e dei nazionalisti di Kuomintang che ora controlla la Cina. Per anni Pu Yi vive a Tientsin dove si trasforma in playboy, passando di festa in festa e spendendo molto denaro per comprare prodotti dell’Occidente.
Dopo una serie di avvenimenti Pu Yi decide di collaborare con i giapponesi, che lo nominano re di Manchukuo, ex Manuria, la sua terra d’origine. In realtà Pu Yi è solo un burattino nelle mani dei giapponesi. Il palazzo imperiale dove pensa di governare Manchukuo è la sua seconda “prigione”. L’arrivo dei russi, nel 1945, a fine della Seconda Guerra Mondiale, segna la sua cattura da parte dei sovietici.
Un salto temporale ci porta al 1959, quando Pu Yi viene rimesso in libertà dopo aver passato anni ad essere rieducato secondo i concetti della neo repubblica comunista. Un ulteriore sbalzo ci catapulta nel 1967 durante una manifestazioni delle Guardie Rosse che esaltano il culto di Mao. Il film si chiude con l’ultimo imperatore che torna nella Città Proibita come un turista.

tumblr_lxkckkpUvC1qelkz4

The film reflects on the history of Pu Yi, who as an emperor, a man of power, goes from being a simple man, one of many. Pu YI lives a conflict: on the one hand wants to escape from all its obligations, but on the other it hard to get away from what it was. Last Emperor is actually a man. And ‘a man who has spent most of his life in prison, first in the Forbidden City, where he could not go outside the walls to know the world, then during the reign of Manchukuo, where he is a puppet in the hands of the Japanese, and in years of captivity in the Soviet Union and the prison in Fushun, in Mao’s China.

tumblr_m7qjkaLQ6j1qbsjqno2_r1_500

Il film riflette sulla storia di Pu Yi, che da imperatore, uomo di potere, passa ad essere un uomo semplice, uno dei tanti. Pu YI vive un conflitto: da una parte vorrebbe sottrarsi da tutti i suoi obblighi, ma dall’altra fatica ad allontanarsi da quello che è stato. Ultimo imperatore è in realtà un uomo solo. E’ un uomo che ha passato la maggior parte della sua vita in prigione: prima nella Città Proibita, dove non poteva uscire dalle mura per conoscere il mondo; poi durante il regno in Manchukuo, dove è un burattino nelle mani dei giapponesi; e negli anni di prigionia nell’Unione Sovietica e nel carcere di Fushun, nella Cina di Mao.

st Emepr

(Images from Web)

Chiara

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s