White Chocolate

As we have already said, this type of chocolate actually contains no cocoa at all , but it contains only cocoa butter , which many have not considered a type of ” chocolate ” .

This type of chocolate, or chocolate if you prefer not to , was introduced for the first time in Switzerland in 1930, when the giant Nestlé decided to get out of the bon bon Galak . The sale of the classic tablets of that mark , however, began only in 1967.

In America, the White Chocolate was produced in a factory in New Hampshire by Candy M & M , the product was available for sale starting in 1931.

The “recipe” for this delicacy , was regularized since 2004 thanks to the U.S. that are decreed that the white chocolate must contain 20 % by weight of cocoa butter , milk 14%, and 55% sucrose .
Generally, the European Union has adopted the same regulatory standards for white chocolate , except for those countries that have no limit of content of sugar.

The absence of dyes and the presence of cocoa butter, impart the classic ivory yellow color, also the cocoa butter has a melting point relatively low, due to which this chocolate although it is solid, melts easily in the mouth.

(Writing all about it, is making me so hungry!)

The light color and the flavor is not too strong, make it a key ally for the bakery, where it is used both as an ingredient, and as part of farce and creams, or more commonly to glaze and decorate.

2532-bianco[1] cioccolata_bianca_pezzi  cioccolato-bianco (3) cioccolato-bianco  fondere a bagno maria il cioccolato bianco IMG_6012

crema_cioccolato-bianco

cioccolato-bianco (2)

Il Cioccolato Bianco

Come abbiamo già detto, questo tipo di cioccolato di fatto non contiene affatto il cacao, ma contiene solo il burro di cacao, per questo da molti non è considerato un tipo di “Cioccolato”.

Questa tipologia di cioccolato, o di non cioccolato se preferite, è stato introdotto per la prima volta in Svizzera nel 1930, quando dal colosso della Nestlé decise di far uscire dei bon bon Galak. La vendita delle classiche tavolette del suddetto marchio iniziò però solo nel 1967.

In America il Cioccolato Bianco venne prodotto in uno stabilimento del New Hampshire dalla Candy M & M , il prodotto fu disponibile alla vendita a partire dal 1931.

La “ricetta” di questa prelibatezza, fu regolarizzata a partire dal 2004 grazie agli Stai Uniti che decretarono che il cioccolato bianco dovesse contenere:  20% del peso burro di cacao  , latte al 14%, e il saccarosio al 55%.
Generalmente l’Unione Europea ha adottato gli stessi standard regolativi per il cioccolato bianco, fatta eccezione per quei paesi che non hanno limite di contenuti di zucchero.

L’assenza di coloranti e la presenza di burro di cacao, gli conferiscono il classico colore giallo avorio, inoltre il burro di cacao ha un punto di fusione relativamente basso, grazie al quale questo cioccolato sebbene sia solido, si scioglie in bocca facilmente.

(Scrivere tutto questo mi sta facendo una fame assurda!!)

Il colore chiaro ed il sapore non troppo forte, ne fanno un alleato fondamentale per la pasticceria, dove viene usato sia come ingrediente, che come componente di farce e creme, o più comunemente per glassare e decorare.

(Images from Web)

Michela

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s