Cooking Scientist

Chiacchiere

We are in week dedicated to the Carnival and the Mask (Of course, I know that the week began two days ago! Excuse me!:/ )
However, among the various typical Carnival sweets, I chose to tell you about the Chiacchiere, because despite the different names depending on the region, are spread almost all over the boot.
So let’s start with our recipe!

Ingredients

  • 200 gr of flour 
  • 40 g butter or lard 
  • 2 eggs 
  • 1 tablespoon of sugar 
  • The zest of one lemon 
  • Peanut oil or seeds oil
  • Icing sugar to decorate 
  • A pinch of salt

Process

We start to work the flour, eggs, butter, sugar, a pinch of salt and the lemon zest, continue to mix with enthusiasm until dough is smooth, smooth and not sticky and work to form a ball.
We cover the dough with plastic wrap and put it to rest for half an hour in a cool place.
After the half hour, we spread the dough should be quite thin, and cut into strips about 5 cm in length, with wheel pasta (it’s a serrated wheel that you use in the kitchen to cut the dough)
If you do not want it to swell too much during baking, roll them up or knotted them.
In a pan, pour plenty of Peanut’s oil (or seeds) and bring to room temperature, we fry a few Chiacchiere at a time, so you can better check the cooking, drain when they are golden brown and let dry on paper towels.
Then decorate with sugar Veil!

Ps: The Roman name of the Chiacchiere is Frappe!

Le Chiacchiere

Siamo nella settimana dedicata al Carnevale ed alla Maschera (sì, lo so benissimo che la settimana è iniziata due giorni fa! Scusatemi!:/ )
Comunque, tra i vari dolci tipici del Carnevale, ho scelto di parlarvi delle Chiacchiere, poichè nonostante il nome diverso a seconda della regione, sono diffuse in quasi tutto lo stivale.
Quindi iniziamo con la nostra ricetta!

Ingredienti

  • 200 gr di Farina
  • 40 gr burro o strutto
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio abbondante di zucchero
  • La scorza di un limone
  • Olio di arachidi o di semi
  • Zucchero a velo per decorare
  • Un pizzico di sale

Procedimento

Iniziamo a lavorare la farina, le uova, il burro, lo zucchero, un pizzico di sale e la scorza del limone; continuiamo ad impastare con entusiasmo fino ad ottenere un impasto omogeneo, liscio e non appiccicoso e lavoriamo a formare una palla.
Copriamo l’impasto con della pellicola trasparente e mettiamo a riposare per una mezzora, in un luogo fresco.
Passata la mezzora, stendiamo l’impasto , deve essere piuttosto sottile, e lo tagliamo a strisce di circa 5 cm di lunghezza, con la rotella per pasta (è una rotella seghettata che si utilizza in cucina per tagliare la pasta)
Se non volete che si gonfino troppo durante la cottura, arrotolatele o annodatele.
In un tegame versiamo abbondante olio di Arachidi ( o di semi) e portiamo a temperatura, facciamo friggere poche Chiacchiere per volta, in modo da controllarne meglio la cottura; quando sono ben dorate le scoliamo e le lasciamo ascigare su della carta assorbente.
Decoriamo poi con zucchero a Velo!

Ps: Il nome romano delle Chiacchiere è Frappe!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s