Tag Archives: travel

Do you like to travel?

– Do you like to travel?/Ti piace viaggiare??
A Lot!/Tanterrimo!!

– Have you ever been outside of Europe? /Sei mai stato fuori dall’Europa?
Unfortunately not/Sfortunatamente no

– Where do you like to go? /Dove ti piacerebbe andare??
Across the whole wolrd/ In tutto il mondo

– Where you wouldn’t ever go? /Dove invece non andresti mai??
don’t know…I wanna go everywhere, with no restrictions

– 5 star hotel or sleeping bag? /Albergo a 5 stelle o sacco a pelo??
I easily adaptable/ Mi adatto facilmente

– Train or plane?/ Treno o aereo??
I love train..but definitely Plane!/ Amo i treni, ma decisamente aereo!

– Journey or vacation? /Viaggio o vacanza?
Journey

– Tourist Guide or visit do-it-yourself? /Guida o visita fai-da-te??
DIY!

– Suitcase or backpack? /Valigia o zaino?
Backpack on my shoulders and a suitcase to embark/ Zaino sulle spalle e valigia da imbarcare

– What can not miss?/ Cosa non può mancare ??
I don’t really need anything , I’m ok with a pair of shoes/In realtà non ho bisgno di nulla, mi basta un paio di scarpe

– If I were a city would be …? /Se fossi una città saresti…??
New York

– Why? /Perchè??
There’s no why, I think is a really stimulating town…then you get into the metro and you can meet really cool boys!/Non c’è un perchè, penso sia una città piena di stimoli… poi vai in metro e incontri dei gran fighi!

– The most beautiful city that you’ve visited in Italy/ La città più bella che hai visitato in Italia
Milan

– The most beautiful city I’ve visited (foreign) /La città più bella che hai visitato (all’estero)
London and Paris/ Londra e Parigi

– In what place that you’ve already visited, you’d like to come back? /In quale posto che hai già visitato, ti piacerebbe tornare?
Already Paris/ Ancora Parigi

– The place you wish to visit as soon as possible /Il posto che vorresti visitare al più presto possibile
Amsterdam

– If you could tomorrow you’ll wake to … /Se potessi domani ti sveglieresti a…
Goodmorning Wien!/Buon giorno Vienna!

– A journey through time, where would you go? /Un viaggio nel tempo, dove andresti?
Wembley Stadium 1986 during the storical concert by Freddie Mercury’s Queen/ Allo stadio di Wembley nel 1986 durante il mitico concerto dei Queen con Freddie Mercury

– In the future do you see yourself in … / Nel futuro ti vedi a…
I think it’s a really confusional view right now/Al momento la visione è un po’ confusa

– Write three places you’d definitely visit /Scrivi tre posti che vorresti assolutamente visitare
Australia, Norway and USA/ Australia, Norvegia ed America

Advertisements

We’re Back!

I know you stop hoping that (???), but here we are! In better shape than ever, more decided and full of news!
So how we spent the last few months?
We elaborated, we lived, we sudied, we traveled and watched, we created, we hoped, we cooked and we ate, we celebrated and we cried…but most important of everything we dreamed.

We did a lot, and maybe we’re gonna tell you, but is enough to say that we leart to know each other more than ever, and we define what we wanna do.

We reach some lil’ goal, for example I passed the driving license first test (I’m already studying for the prctice one, but I’m working on it XD ), Dream finished hers University’s exam and she’s gonna fraduate really soon.
(I also took Ju Jitsu’s Green Belt!!)

However, we started saying that we have some news, the most important is a new entry: a greate friend of ours, that we finally able to drag in this crazy Blog.
Ufficially by this week he’s an our collaborator, his name is Alex and you’ll mangae to know him during the week.

Collage

Siamo Tornate!!

Lo so non ci speravate più (??), ma ecco ci qui più in forma che mai, più decise che mai e piene di news!
Che abbiamo fatto negli utlimi mesi?
Abbiamo elaborato, abbiamo vissuto, abbiamo studiato, abbiamo viaggiato e visto, abbiamo creato, abbiamo sperato, abbiamo cucinato e mangiato, abbiamo festeggiato ed abbiamo pianto…ma più importante di tutto abbiamo sognato.

Abbiamo fatto tanto e fose vi racconteremo anche, ma una cosa vi basti sapere abbiamo imparato a conoscerci ancor più di prima ed abbiamo capito cosa vogliamo fare.

Abbiamo raggiunto dei piccoli obbiettivi ad esempio io son riuscita a passare l’esame di teoria della patente ( mi manca ancora un pezzo, ma ci stiamo lavorando XD ), Dream ha finito gli esami univeritari e si sta appresstando a discutere la tesi.
(Ho anche preso la cintura verde di Ju Jitsu eh! )

Comunque, ho detto che abbiamo anche molte novità, la più importante è una new entry un nostro carissimo amico che siamo riuscite a trascinare in questo delirio di Blog ( eh sì mi piace da morire usare la parola delirio) e che quindi è ufficialmente da questa settimana il nostro collaboratore.
Il suo nome è Alex ed imparerete a conoscerlo meglio nel corso della settimana.

Again yours, with joy and happiness
Di nuovo vostre con gioia e giubilio

Cloudy and Dream

I Like …

Hello
I’m Dream: my real name is Chiara.
Today you will discover something about me, some of the things that I like

dream

 

Ciao
Sono Dream: il mio vero nome è Chiara.
Oggi scoprirete qualcosa di me, alcune delle cose che mi piacciono


I Like …

The coffee mocha  that mumbles in the silence of the kitchen / La moka del caffè che borbotta nel silenzio della cucina

The smell of coffee that wakes me up every morning / L’odore del caffè che mi sveglia tutte le mattine

Drinking coffee while reading the daily press review / Bere il caffè mentre leggo la rassegna stampa giornaliera

The lunchs with the whole family gathered around to a huge table / I pranzi con tutta la famiglia al completo riunita intorno ad un enorme tavolata

Cooking new recipes and customize them / Cucinare nuove ricette e personalizzarle

013

Cooking with dad / Cucinare con papà

The smell of freshly baked bread  / L’odore del pane appena sfornato

Cut the onion, even if I end up crying / Tagliare la cipolla, anche se poi finisco a piangere

008

The smell of soffritto / L’odore del soffritto

Spaghetti with clams / Gli spaghetti con le vongole

Grandma’s lasagna / Le lasagne della nonna

Pizza / La pizza

The aroma that fills the house when I make a cake / Il profumo che riempie la casa quando preparo un dolce

The macarons / I macarons

IMG_1805

Chocolate / Il Cioccolato

Cotton candy / Lo zucchero filato

The lemon ice cream / Il gelato al limone

The caramelized figs that prepares aunt / I fichi caramellati preparati da zia

Pomegranates / Le melagrane

IMG_1170

Green apples / Le mele verdi

Lime / Il Lime

The Coke / La Coca Cola

Mojito / Il Mojito

Sangria / La sangria

Grapefruit juice / Il succo di pompelmo

I sit under the porch, in the nights of winter, looking at the sky, while I’m wrapped in a blanket and hold in hands a cup of steaming coffee / Sedermi sotto il portico, nelle notti di inverno a guardare il cielo, mentre sono avvolta in una coperta di lana e tengo tra le mani una tazza di caffè fumante

The Hot Chocolate / La cioccolata calda

Spices / Le spezie

The smell of cinnamon / L’odore della cannella

Prepare the ginger and cinnamon biscuits / Preparare i biscotti allo zenzero e cannella

180

Christmas / Il Natale

Preparing the Christmas tree, while listening to Christmas songs / Preparare l’albero di natale ascoltando canzoncine natalizie

035

Wrap gifts to put under the Christmas tree / Incartare i regali da mettere sotto l’albero di natale

The fireplace / Il camino acceso

The crackling of burning wood / Il crepitio della legna

The snow / La neve

IMG_1838

Snowmen / I pupazzi di neve

The rain / La pioggia

The smell of summer rain / L’odore della pioggia d’estate

Walking in the rain / Camminare sotto la pioggia

Walking barefoot on the grass / Camminare a piedi nudi sull’erba

The winter sea / Il mare d’inverno

Swim early in the morning / Nuotare al largo la mattina presto

Summer / L’estate

The light of morning / La luce della mattina

The white clouds, that seem to cotton candy, in the sky turquoise / Le nuvole bianche, che sembrano zucchero filato, nel cielo turchese

IMG00128-20130826-1233

Looking the stars / Guardare le stelle

The rainbow / L’arcobaleno

The fireworks / I fuochi d’artificio

IMG_0143

The hot air balloons / Le mongolfiere

Kites / Gli aquiloni

Travelling / Viaggiare

Program a new journey / Programmare un nuovo viaggio

The rides in taxi at night / Le corse in taxi la notte

Bicycling / Andare in biciclette

IMG00051-20130713-1116

Walk without knowing where I’m going, letting myself be guided only by instinct / Passeggiare senza sapere dove sto andando, lasciandomi guidare solo dall’istinto

Rome / Roma

The sunsets Roman / I tramonti romani

IMG_0858

The Trevi Fountain at 6 am / La Fontana di Trevi alle 6 di mattina

Night walk to Rome / Le passeggiate notturne per Roma

Campo dei Fiori and its market / Campo dei Fiori e il suo mercato

63

The garden of Castel Sant’Angelo / Il giardino di Castel Sant’Angelo

The Sistine Chapel / La Cappella Sistina

Venice / Venezia

082

The Venice Biennale / La Biennale di Venezia

The MART of Rovereto / Il MART di Rovereto

IMG_0090

Lake Garda / Lago di Garda

The island of Giglio / L’isola del Giglio

Going to see the opera the Arena of Verona / Andare a vedere l’opera all’Arena di Verona

516

Going to the movies in the afternoon, when there are only two people in the room / Andare al cinema di pomeriggio, quando  ci sono solo due persone in sala

The outdoor cinema / I cinema all’aperto

Bertolucci’s The Last Emperor / L’ultimo imperatore di Bertolucci

Audrey Hepburn in Breakfast at Tiffany’s / Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany

The films in black and white / I film in bianco e nero

008

The films of Fellini, La Strada and especially 8½ / I film di Fellini, La Strada e soprattutto 8 ½

The soundtrack of 8½ , composed by Nino Rota / La colonna sonora di 8 ½, composto da Nino Rota

Music / Musica

U2

Dave Gahan

Enjoy the Silence by Depeche ModeEnjoy the Silence dei Depeche Mode

Depeche Mode

The music of 30 Seconds To Mars / La musica dei 30 Seconds To Mars

The battery and the drummers / La batteria e i batteristi

Going to concerts, and try that wonderful feeling of being at HOME / Andare ai concerti, e provare quella meravigliosa sensazione di sentirsi a CASA

The music heard from far away that I bring to mind feelings in the past / Le musiche sentite da lontano che mi riportano alla mente sensazioni provate in passato

My Canon / La mia Canon

IMG00378-20121229-1040

Taking photographs / Scattare fotografie

The photographs by Richard Avedon / Le fotografie di Richard Avedon

The books / I libri

The old libraries full of books, where it is hard to move / Le vecchie librerie colme di libri, in cui si fa fatica a muoversi

The shelves full of books / Gli scaffali pieni di libri

115

The poems of Prevet / Le poesie di Prevert

On the Road by Kerouac / On the Road di Kerouac

The Great Gatsby by Fitzgerald / Il Grande Gatsby di Fitzgerald

The thrillers books / I libri gialli

Mrs. Fletcher / La Signora Fletcher

The smell of old books / L’odore dei vecchi libri

Get lost in books / Perdersi nei libri

Write all night / Scrivere tutta la notte

Copy the most beautiful phrases I find in books / Copiare le frasi più belle che trovo nei libri

Painting leaving me to carry the inspiration of the moment (even if it’s been so long since I do not happen) / Dipingere lasciandomi trasportare dall’ispirazione del momento (anche se è da tanto che non mi succede)

IMG00084-20130804-1547

The paintings of the Impressionists / I dipinti degli Impressionisti

The works of Pollock, with their vehement energy / Le opere di Pollock, con la loro energia irruente

Graffiti 

likfd

Banksy 

 

Damien Hirst

Caravaggio 

The colors / I colori

Yellow / Il giallo

Green / Il verde

The flowers / I fiori

30

The green flowers / I fiori verdi

Orchids / Le orchidee

Hydrangeas, especially the blue one / Le ortensie, soprattutto quelle azzurre016

The wisteria / Il Glicine

Fields of sunflowers and poppies / I campi di girasoli e quelli di papaveri

The scent of jasmine and lavender / Il profumo del gelsomino e quello della lavanda

Making wreaths of daisies / Fare le coroncine di margherite

The braids / Le trecce

The straw hats / I cappelli di paglia

Red Shoes / Le scarpe rosse

The long skirts in hippy style / Le gonne lunghe in stile hippy

The white cotton tshirts / Le magliette di cottone bianco

The striped tshirts / Le maglie a righe

The men’s shirts white / Le camicie da uomo bianche

The scarves to bold colors / Le sciarpe dai colori decisi

42

The colorful striped socks / Le calze a righe colorate

My electric blue Balenciaga bag / La mia borsa blu elettrico di Balenciaga

The rings mother of pearl and turquoise / Gli anelli in madreperla e turchese

The necklaces of semiprecious stones / Le collane di pietre dure

The enamel black Chanel / Lo smalto nero di Chanel

The skulls / I teschi

Night / La notte

Moon / La luna

Mars / Marte

Ducati Monster 

The swings / Le altalene

My unruly hair / I miei capelli ribelli

My ex-crested pink / Il mio ex ciuffo rosa

002

The chaos / Il caos

Organize parties / Organizzare feste

Sobriety / La sobrietà

The reasons / I perché

The whys “embarrassing” of children / I perché “imbarazzanti” dei bambini

The smiles / I sorrisi

The independence / L’indipendenza

Freedom / La Libertà

The dolphins / I delfini

The ladybugs / Le coccinelle

The slow and hot shower in the evening  / La doccia lenta e bollente della sera

On Sunday morning, when I can stay in bed after waking up, looking out the window while listening to loud music / La domenica mattina, quando posso restare a letto anche dopo essersi svegliata, guardando fuori dalla finestra, mentre ascolto musica a tutto volume

240

Carillon

The old family photographs / Le vecchie fotografie di famiglia

038

Tattoos / I tatuaggi

Men with beards / Gli uomini con la barba

The big hands of men / Le mani grandi degli uomini

The empty houses, ready to welcome new life and new stories … that “ask” to be filled with furniture and objects, or  memories / Le case vuote, pronte ad accogliere nuova vita e nuove storie … che “chiedono” di essere riempite di mobili e oggetti, ma soprattutto di ricordi

Attics / Le soffitte

Walking barefoot on the parquet / Camminare a piedi nudi sul parquet

The smell of fresh paint / L’odore della vernice fresca

The houses by the sea, with large windows from which to admire the horizon / Le case sul mare, con grandi vetrate, da cui ammirare l’orizzonte

The Bourgie lamps of Kartell / Le lampade Bourgie di Kartell

My bedroom in my parents’ house / La mia camera nella casa dei miei genitori

 

Delir House

 

 

 

Do you like to travel?

Michela <> Cloudy
Chiara <> Dream

– Do you like to travel?/Ti piace viaggiare??
To death! <> Da morire
Yes <> Sì

– Have you ever been outside of Europe? /Sei mai stato fuori dall’Europa?
Not yet 😦 <> Ancora no 😦
Unfortunately no <> Purtroppo no

– Where do you like to go? /Dove ti piacerebbe andare??
I would love to visit all the countries that I haven’t already visited (and aren’t few, unfortunately!) <> Mi piacerebbe visitare tutti paesi che non ho visitato ( e non son pochi ahimè!)
Everywhere… you just go <> Ovunque…. basta andare

– Where you wouldn’t ever go? /Dove invece non andresti mai??
Destinations discounted, resorts and similar <> Mete turistiche scontate, villaggi e simili
I do not think there is a place where I do not want to go <> Non credo ci sia un posto dove non voglio andare

– 5 star hotel or sleeping bag? /Albergo a 5 stelle o sacco a pelo??
Typically Hostel but sleeping bag is fine 😉 <> In genere Ostello ma sacco a pelo va benissimo 😉
depends …. I do not dislike either of them <> dipende…. non disdegno nessuno dei due

– Train or plane?/ Treno o aereo??
Train <> Treno
Both, although I love traveling by train. I love to see quickly scroll different landscapes <> Entrambi, anche se amo molto viaggiare in treno. Adoro vedere scorrere velocemente diversi paesaggi

– Journey or vacation? /Viaggio o vacanza?
Journey <> VIaggio
Journey <> VIaggio

– Tourist Guide or visit do-it-yourself? /Guida o visita fai-da-te??
If you want something done, do it yourself <> Chi fa da se, fa per tre!
DIY Tour <> visita fai-da-te

– Suitcase or backpack? /Valigia o zaino?
Backpack full of the bare essentials <> Zaino pieno dello stretto necessario
suitcase …. I’m a stylist <> valigia…. sono una stylist

– What can not miss?/ Cosa non può mancare ??
I-pod and a great ability of adaptation <> I-pod e tanta capacità di adattamento
my camera, a small moleskine where to draw and write, a pashmina and the i-pod jam-packed with music <> la mia macchina fotografica, una piccola moleskine dove poter disegnare e scrivere, una pashmina e l’i-pod stracolmo di musica

– If I were a city would be …? /Se fossi una città saresti…??
hmm probably London <> hmm probabilmente Londra
Bankog

– Why? /Perchè??
It ‘s always been in my heart as a city / E’ sempre stata nel mio cuore come città
I do not know … perhaps lose I always imagined as a city full of contradictions, a bit like me <> Non saprei… forse perde l’ho sempre immaginata come una città piena di contraddizioni, un pò come me

– The most beautiful city that you’ve visited in Italy/ La città più bella che hai visitato in Italia
Lucca ❤
Venice <> Venezia

– The most beautiful city I’ve visited (foreign) /La città più bella che hai visitato (all’estero)
I would say that there is a head to head between Paris and Wien<> Direi che c’è un testa a testa tra Parigi e Vienna
Strasbourg <> Strasburgo

– In what place that you’ve already visited, you’d like to come back? /In quale posto che hai già visitato, ti piacerebbe tornare?
Wien! I’ve been there only 3 days, I have to explore! <> VIenna, ci son stata solo 3 giorni, devo approfondire u.u
Lucca

– The place you wish to visit as soon as possible /Il posto che vorresti visitare al più presto possibile
I’d like to do the tour of all the castles of Britain <> Mi piacerebbe fare il giro completo dei castelli della Gran Bretagna
Paris <> Parigi

– If you could tomorrow you’ll wake to … /Se potessi domani ti sveglieresti a…
New York
Costa Rica

– A journey through time, where would you go? /Un viaggio nel tempo, dove andresti?
Egypt and pyramids! <> Egitto e piramidi!! *^*
Woodstock August 1969

– In the future do you see yourself in … / Nel futuro ti vedi a…
Shhh! if you say it, it does not come true… isn’t it? XD <> Shhh!! se lo dici non si avvera no?! XD
Los Angeles California maybe Venice Beach

– Write three places you’d definitely visit /Scrivi tre posti che vorresti assolutamente visitare
Japan, Egypt and America <> Giappone, l’Egitto e l’America
Thailand, United States and India <> Tailandia, America e India

Four Steps in Rome/Italy

This week we suggest a strange itinerary: our one …

Few weeks ago we realized one of our dreams, we traveled to Italy to get to Lucca and watch the concert of our favorite band, 30 Seconds to Mars.

For us it was a great experience, very important, and that’s why we want to share with you.

13/07/2013                                                                                                    05:00 A.M.

Wake Up!!

Today is the big day, we leave for our first concert together, our first concert of 30 Seconds to Mars.

We arrange the last things, we’ve prepared the t-shirts last night, as well as the thermos of coffee (yes, we are a little dependent XD).

We are getting ready to go out harnessed more than ever, jackets worn, and Eastpack bag over our shoulder.

We arrive at the station at 06:30 we still have an hour of time …

Breakfast time!

2 Espresso, 2 orange juices, a simple croissant and a blueberry muffin.

The train was exactly on time!

We reach our carriage and surprise: our seats are the n# 13:14!

Finishing shirts ‘tween a song to the other, and here we are in Florence; just few minutes e to find the right track and on the way for Lucca.

Arriving at the station we realize that we haven’t printed a map with directions to reach the hostel O.O

So we rely on our mystical sense of direction (Chiara Google Map and Mimmi Tom Tom) as well as the old method of asking information.

Then we head towards the arches that surround the town.

Overcoming that we immediately find ourselves doing a blast from the past: a town made up of narrow streets, san pietrini, arches, small squares … a little Romanesque, a little medieval.

We can not resist the temptation and we pass through Piazza Napoleone (where there will be the concert) there are already people, then we rush to the hostel to check-in.

Small detail: we had booked two beds in the male dormitory (-. – “just us!)

The lady was incredibly nice, and it has solved the problem in no time, even if the room was not ready.

We lose time walking around the town, looking for a place where feed ourselves, we find a pizza place that inspires us and we taste the Cecina: a sort of pancake made from chickpea flour, really good!

Back in the hostel, we change ourselves, we prepare and off to Piazza Napoleone!

People, people and again people!

We look around us to see if we meet some familiar faces, but there is too much confusion.

Wandering a bit ‘for the square, trying to figure out which side would put hurdles, we start to chat while we prepare for the row.

A row that has been endless and poorly organized, we thank the representatives of the police who came to make up the work of the security service have made us get seated.

The opening of the gates was scheduled for 19:30, a few minutes late, a little ‘(a lot) of crush and we are rushing towards the stage: we can achieve a dignified position we are roughly in the tenth row, on the left of the stage in front of the station Tomo (the bassist).

Still waiting, then we warm up the voice with the choruses of ohooooh, uhhhoooo… with Simone Jones.

And our heroes get even wait.

Then we hear it, the song begins …

Birth

And there is no more back pain, feet no longer hurt, my legs are no more tired of the long wait, none of that to matter anymore.

The only thing that matters is adsso bask in the music and jumping in time to touch the sky.

Music, Love, Passion.

Color, Entertainment, Warm.

Word of mouth water bottles, Jumps, Singing our hearts out. 

Ninety minutes of madness, which made us rebirth again!

14/07/2013                                                                                                    05:00 A.M.

Again Alarm!

We slept very little, a group of boys and girls, who were also at their concert, they were a little too excited to go to sleep at a decent hour or maybe you are just confused and thought they were on a school trip, not caring highly of the other guests of the hostel.

On the road again, what with one thing and another we left the hostel at 06:00, much in advance, but we took the opportunity to make us a walk to Lucca, accompanied only by peace and silence.

On the road again, ready for another dream.

The owners of the Bed and Breakfast we have definitely cuddled and vitiated!

14:00 am and finally we are heading in Piazzola sul Brenta, psychologically ready to begin again: endless line, anxiety and adrenaline.

Another unforgettable night, another dream, another adventure.

New knowledge, new emotions.

We reached the end, I think is not necessary to tell you about our return there would be very little to say.

Probably you did not expect a route like this:

there are no places to visist, but only dreams to fulfill.

On the road!

On the road!

IMG_20130713_163153 IMG544 IMG545 IMG549

IMG550 IMG551 IMG559 IMG560 IMG563

Questa settimana vi proponiamo un itinerario strano: il nostro itinerario.

Qualche settimana fa abbiamo realizzato uno dei nostri sogni, abbiamo viaggiato per l’Italia per arrivare a Lucca e vedere il concerto del nostro gruppo preferito, i 30 Seconds to Mars.

Per noi è stata davvero una bella esperienza, importante, e per questo la vorremo condividere con voi.

13/07/2013                                                                                                   ore 05:00 

Sveglia!!

Oggi è il grande giorno, oggi partiamo per il nostro primo concerto insieme; il nostro primo concerto dei 30 Seconds to Mars.

Sistemiamo le ultime cose: le maglie le abbiamo preparate ieri sera, così come il thermos del caffè (sì, siamo leggermente dipendenti XD ).

Ci prepariamo ad uscire bardate più che mai, giacchetti indossati, borsa ed eastpack in spalla.

Arriviamo alla stazione alle 06:30 abbiamo ancora un’ora di tempo.

Breakfast time!

2 caffè, 2 spremute d’arancia, un cornetto semplice ed un muffin ai mirtilli.

Il treno era perfettamente in orario!

Raggiungiamo la nostra carrozza e sorpresa: i nostri posti sono il n° 13 e 14!!!

Rifinitura magliette tra una song e l’altra e siamo subito a Firenze, il tempo di trovare il binario giusto e via per Lucca.

Arrivate in stazione ci rendiamo conto di non aver neanche stampato la mappa con le indicazioni per raggiungere l’ostello O.O è decisamente da noi U.U , ci affidiamo quindi al nostro mistico senso dell’orientamento (Chiara Google Map e Mimmi Tom Tom) nonché al vecchio metodo del chiedere informazioni.

Ci dirigiamo quindi verso gli archi che delimitano la cittadina, li superiamo ed immediatamente ci troviamo a fare un tuffo nel passato: una cittadina fatta di vicoli, san pietrini, archi, piccole piazze… un pò romanica, un pò medioevale.

Non resistiamo alla tentazione e passiamo per Piazza Napoleone (dove ci sarà il concerto) già c’è gente, quindi ci affrettiamo verso l’ostello a fare il check-in.

Piccolo particolare: avevamo prenotato due posti letto nella camerata maschile (-.-” solo noi!)

La signora è stata incredibilmente gentile, ed ha risolto il problema in un battibaleno, anche se, haimè, la camera non era pronta. Perdiamo tempo in giro per la cittadina, cercando un posticino dove nutrirci, troviamo una pizzeria che ci ispira ed assaggiamo la Cecina: una specie di focaccia di farina di ceci, davvero buona!

Di nuovo in Ostello, ci cambiamo, ci prepariamo e via a Piazza Napoleone!

Gente, gente ed ancora gente… ci guardiamo intorno per vedere se incrociamo qualche faccia familiare, ma c’è troppa confusione.

Girovaghiamo un po’ per la piazza, cercando di capire da quale parte avrebbero messo le transenne , iniziamo a chiacchierare mentre ci disponiamo per la fila.

Una fila che è stata davvero interminabile e male organizzata, ringraziamo i rappresentanti delle forze dell’ordine che son venuti a supplire al lavoro del servizio di sicurezza e ci han fatto mettere seduti.

L’apertura dei cancelli era prevista per le 19:30, qualche minuto di ritardo, un po’ (parecchia) di ressa e stiamo correndo verso il palco: riusciamo a raggiungere una postazione dignitosa siamo all’incirca in decima fila, sulla sinistra del palco proprio di fronte alla postazione di Tomo (il bassista del gruppo).

Ancora attesa, poi ci scaldiamo la voce con i coretti di ohooooh, uhhhoooo, ecc con l’amica Simone Jones.

E id i nostri beniamini si fanno ancora attendere.

Poi la sentiamo, inizia la canzone…

Birth

E non c’è più mal di schiena, i piedi non fanno più male, le gambe non son più stanche della lunga attesa, nulla di tutto ciò a più importanza.

L’unica cosa che adesso conta è bearsi della musica e saltare a tempo fino a toccare il cielo.

Musica, Amore, Passione.

Colore, Spettacolo, Caldo.

Passaparola di bottigliette d’acqua, Salti, Canto a scuarciagola.

Novanta minuti di follia, che ci hanno fatto rinascere!

14/07/2013                                                                                                   ore 05:00 

Di nuovo Sveglia!

Abbiamo dormito davvero poco, un gruppo di ragazzi e ragazze, che erano stati anche loro al concerto, erano un po’troppo entusiasti per andare a dormire ad un’ora decente o forse si son solo confusi e pensavano di essere in gita scolastica, fregandosene altamente degli altri ospiti dell’Ostello.

Di nuovo in cammino, tra una cosa e l’altra siamo uscite dall’Ostello alle 06:00, decisamente in anticipo, ma ne abbiamo approfittato per farci una passeggiata per Lucca, accompagnate solo dalla pace e dal silenzio.

Di nuovo in viaggio, pronti per un altro sogno.

I proprietari del Bed and Breakfast ci hanno decisamente coccolate e viziate!

Sono le 14:00 e finalmente ci stiamo dirigendo a Piazzola sul Brenta, psicologicamente pronte a ricominciare: fila interminabile, ansia ed adrenalina.

Un’altra serata indimenticabile, un altro sogno, un’altra avventura.

Nuove conoscenze, nuove emozioni.

Siamo giunte alla fine, non credo sia necessario raccontarvi il nostro rientro ci sarebbe ben poco da dire.

Probabilmente non vi aspettavate un itinerario del genere:

non ci sono posti da visitare, ma solo sogni da realizzare.

 

Michela